Il look in Trainspotting: Renton, Begbie e gli altri

Il look in Trainspotting: Renton, Begbie e gli altri
5 febbraio 2017 WearLimited
il_look_in_trainspotting

il_look_in_traispotting_2_locandinaIl 23 febbraio uscirà nelle sale italiane T2: Trainspotting ed essendo fan dei film di Boyle e dei libri di Welsh abbiamo pensato di parlarvi del look in Trainspotting, una delle caratteristiche più  importanti per la definizione del profilo di Renton e degli altri personaggi.

Il look in Trainspotting è un elemento che, insieme alla colonna sonora, occupa un piano rilevante, poichè la loro trasposizione è riuscita a mantenersi molto fedele agli immaginari evocati dal libro, rendendo situazioni e personaggi unici e credibili. Gli esempi più palesi sono  Francis “Franco“Begbie e Mark “Rent” Renton. Begbie è un duro, e secondo la tradizione dei primi 90’s i duri vestono casual, Renton invece indossa degli skinny jeans che sembrano quasi esaltare la sua magrezza da tossicodipendente ( trainspotter).

Rachel Flaming ha curato il look di Traispotting 2

Danny Boyle per realizzare il seguito del suo film più famoso ha voluto mantenere lo staff principale, non soltanto gli attori quindi. La costumer designer Rachel Fleming sarebbe l’ideatrice del look di Trainspotting e, secondo le ultime dichiarazioni di Ewen Bremner al Timeout, anche dei jeans skinny. Nella stessa intervista l’attore che interpreta Spud menziona come i costumi della Fleming (che fece anche un cameo nel primo film) permettano a T2 di rimanere simile all’originale. Noi pensiamo che gli skinny jeans siano nati prima che la costumista britannica abbia avuto l’idea di rimodellare dei jeans femminili sui personaggi di Trainspotting. Nonostante ciò il look di Trainspotting rimane molto ancorato a questo capo: il primo fotogramma proposto allo spettatore mostra le gambe del protagonista in fuga, avvolte da jeans attillati grigi con ai piedi adidas samba sdrucite. Renton rende il suo guardabora iconico non soltanto attraverso sneakers adidas e skinny jeans, ma propone anche un altro capo classico di adidas la California TEE e le classiche Converse Chuck Taylor. Nonostante non siamo fan delle Converse, abbiamo riscontrato che stanno riaquistando di nuovo molta visibilità; recentemente per esempio le abbiamo viste in un contesto per loro inusuale, ed anche lo stilista giapponese Watanabe ha collaborato ad alcune linee.il_look_in_trainspotting_samba

L’outfit 90 di Ewan Mcgregor

Sembra chiaro quindi come l’outfit di Ewan Mcgregor riproduca perfettamente lo stile 90s, che è ritornato oggi in grande auge. Se volete “calarvi nei panni” di Mark, fate molta attenzione al denim dei vostri skinny jeans e fatevi dare da noi alcuni consigli sulla scelta delle trainers:

Francis Begbie ed i casuals nei racconti di Welsh

Non soltanto il look di Trainspotting ha contribuito a rendere il film unico, la colonna sonora che conta brani degli Underworld, New Order, Blur e tanti altri permette al fim di diventare un punto di riferimento per la generazione dei primi 90 nel Regno Unito.

Un altro elemento che permette ad un certo tipo di pubblico di affezionarsi alle storie ed ai personaggi di Irvine Welsh è il legame con il mondo nel football, che da sempre viaggia in parallelo con quella della musica e abbigliamento sportivo.

il look in trainspotting pringle of ScotlandIn Trainspotting il football è presente con molti riferimenti, inoltre negli altri libri di Welsh si esplicita in maniera più chiara la relazione con Hibs e Hearth e le dinamiche intorno agli stadi d’oltremanica in quegli anni. Se ne siete rimasti attratti anche voi, o volete saperne qualcosa in più, vi suggeriamo di dare un’occhiata al blog The Begbie Inside.

Lo stile casual caratterizzava molto i fan di quegli anni, e Welsh ne rimane decisamente attratto.

L’autore scozzese cura minuziosamente non soltanto il look dei personaggi di Trainspotting: analizzando la bibliografia notiamo come vengano citati spesso brand sportivi, e come vengano associati  ad essi “valori” estrinseci al mero oggetto. In una delle sue opere più complesse “Colla” ci sarà addirittura un paragrafo dal titolo Stone Island, brand non soltanto determinante, grazie al suo creatore Massimo Osti, per lo sportswear che combina tradizione e materiali innovativi, ma anche molto caro per chi frequentava gli stadi d’oltremanica nella fine degli anni 80.

il look in Trainspotting 2Altri brand molto cari agli hooligans inglesi sembrano definire anche il look di un altro personaggio di Trainspotting: Francis Begbie. Begbie è di certo il personaggio più diverso della comitiva di Traispotting: non assume eroina e ricorre spesso alla violenza, mostrandosi così più aggressivo rispetto ai suoi amici.

Come tutti i tough guys anche Begbie sfoggia knitwear Pringle of Scotland e Fred Perry, diventando così una immagine emblematica per gli amanti del tifoserie di oltremanica.

Le anticipazioni lasciano presumere come anche nel secondo episodio il look in Trainspotting sarà molto rilevante, e a giudicare dal trench indossato da Sick Boy non dovremmo rimanere delusi.

 

Comments (0)

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*