Adidas X Palace

Adidas X Palace
3 Settembre 2017 WearLimited
In News

Una delle collaborazioni più entusiasmanti dell’estate 2017 è sicuramente quella di Adidas x Palace. Il brand tedesco punta da anni all’essenza dello streetwear, come dimostrano gli ultimi modelli di Adidas EQT. Palace ha una storia ben diversa: nasce dalla strada e dallo skateboarding, dalla spensieratezza e dalla spavalda sfacciataggine di chi quel mondo ce l’ha tatuato nel sangue. Dai sobborghi di Londra, Palace ha spazzato via le convenzioni, fino ad arrivare a collaborare coi giganti, come nel caso di Adidas X Palace.

Adidas x Palace Top

Immagine presa da
hanon-shop.com/the-blog/adidas-originals-by-palace-ss17/

Adidas X Palace tra icone del passato e tendenze del futuro

La collezione estiva 2017 di Adidas X Palace rispolvera il sapore autentico degli albori dello skateboarding. Come ci insegna la storia di Ronnie Fieg, il designer di sneaker che ha conquistato il mondo, una collaborazione di successo funziona solo se le identità in gioco riescono ad esaltarsi a vicenda nel rispetto delle loro essenze, producendo risultati irripetibili e non raggiungibili separatamente.

Adidas x Palace felpa hoodie

Immagine presa da hanon-shop.com/the-blog/adidas-originals-by-palace-ss17/

Se le due identità sono rappresentate da due pesi massimi dello streetwear, quello che ne viene fuori è un indiscusso capolavoro e la collezione di Adidas X Palace non è certo l’eccezione che conferma la regola. I prodotti di questa collaborazione sono marchiati a fuoco dall’inconfondibile estetica Palace, che valorizza le linee iconiche Adidas su capi essenziali del guardaroba come quelli di maglieria, sia t-shirt che long sleeve, i pantaloni French terry track in blu e l’accappatoio bianco con i loghi neri e le immancabili tre strisce.

Adidas x Palace Gazelle

Immagine presa da hanon-shop.com/the-blog/adidas-originals-by-palace-ss17/

Ovviamente, il pezzo pregiato di Adidas X Palace, quello più ambito da collezionisti e sneakerheads, è la rivisitazione di un grande classico come le Gazelle, vere icone dello stile di strada che ritroviamo anche nei look di cult movies come Trainspotting. In questo caso, I designer di Palace sono andati a pescare direttamente dall’archivio di Adidas per trarre l’ispirazione cromatica necessaria. Il risultato? Diverse combinazioni cromatiche che trasudano di stile Palace e, al contempo, non tradiscono la storia di un mito del footwear.

Il successo di Palace skateboarding

La biografia di Palace skateboarding è proibitiva. Da uno squat di Londra al proprio negozio in centro a Manhattan. Dalle collaborazioni con Reebok e Adidas alle vetrine degli shop di Harajuku. Tutto in meno di 8 anni. Un trick complicatissimo eseguito con quella semplicità che solo i fenomeni sanno mettere in scena. Il brand londinese appare per la prima volta nel 2009 in un paio di negozi della capitale inglese. Nient’altro che qualche t-shirt reversibile.

Adidas x Palace Maglieria

Immagine presa da hanon-shop.com/the-blog/adidas-originals-by-palace-ss17/

In pochi anni, Palace skateboarding si espande in città come un virus letale, sfruttando tutti i canali a disposizione: dagli skate shop più rappresentativi, come Slam City Skates, alle collaborazioni con etichette musicali indipendenti della scena dance, passando per la simbiosi con il brand di culto newyorkese Supreme. Fortuna sfacciata? Imprenditori lungimiranti? Investimenti illimitati? Niente di tutto ciò. Alla base del successo incredibile di Palace skateboarding c’è solo un mix micidiale di passione per lo skate, dialogo incessante con tutte le sottoculture urbane e irriverenza di chi non deve dimostrare niente a nessuno.

Adidas x Palace Skateboarding

Tutto ciò è ben riassunto dalle iniziali intenzioni di Lev Tanju, skater londinese ideatore del brand: guadagnare abbastanza per tutto il team, divertirsi e fare skate insieme. È proprio il caso di dire che l’obiettivo è stato ampiamente superato e, oggi, qualsiasi produzione firmata Palace skateboarding viene letteralmente presa d’assalto. Il semplice logo triangolare, lo stile lo-fi che riporta immediatamente ai gloriosi anni ’90 e il linguaggio rude con cui si rivolge al pubblico, fanno di Palace il brand di riferimento per la cultura dello skateboarding.

Due miti del presente a confronto: Palace Skateboarding e Adidas Consortium

La nuova collaborazione di Adidas X Palace è frutto dell’incontro di due realtà fondamentali per il mondo dello skate e dello stile di strada. Se Palace Skateboarding rappresenta il presente e il futuro di questa subcultura urbana, Adidas incarna la storia dello sport e di tutti i movimenti sottoculturali, dedicando a ognuno di essi un sottobrand specifico. È il caso di Adidas Consortium, marchio focalizzato sullo sviluppo di collaborazioni prestigiose con designer e negozi di tendenza. Nonostante la diversa storia di questi due brand, i punti in comune non mancano e hanno radici culturali ben precise.

Adidas e Palace Skateboarding, ad esempio, sono indissolubilmente legati agli stili musicali del nuovo millennio, dall’hip hop al brit pop, fino alla scena raver e techno. Ma non finisce qui. Il team di Palace, come da tradizione inglese, esprime anche una grande adorazione nei confronti del calcio e di tutto ciò che gli ruota attorno, come dimostra la collaborazione con Umbro, brand iconico che proprio assieme ad Adidas ha accompagnato al meglio la storia di questo sport, sia dentro che fuori gli stadi, plasmandone l´identità simbolica.